Libro: "L'Aeroporto Fantasma" di Nicola Virgilio

Foto - Documenti - Libri - Riviste - Storie ecc...
Sulla Regia Aeronautica a Sciacca

Re: Libro: "L'Aeroporto Fantasma" di Nicola Virgilio

Messaggioda I-GUDA » 20/02/2012, 11:17

Sciacca 1940-1943
L'Aeroporto Fantasma.
Diario e memorie di guerra
Di
Nicola Virgilio

La prima volta che ho letto il libro di Nicola Virgilio l'ho fatto tutto d'un fiato.
Il susseguirsi delle azioni e il progredire coinvolgente del diario non concedeva alternativa, se non lasciare che gli occhi, la mente, il cuore, affogassero ora dolcemente ora drammaticamente in quelle pagine piene di amore e passione per Sciacca, per il suo aeroporto “Fantasma” e per le persone, militari e non , che gravitando attorno a questi luoghi vivevano, e per un ideale, spesso morivano.
Una continua cascata di commozione mi ha accompagnato nella lettura e ancora adesso che sto tentando di trasmetterla non mi vuole abbandonare.
Rivedo le numerose foto dei nostri Piloti che con mezzi inadeguati e tarpati nell'azione da una politica di guerra molto approssimativa, con il “Solo” loro coraggio affrontavano il nemico con abnegazione e senso estremo del dovere.
Estremo senso del dovere.
Sufficit animus era un loro motto e gli hanno reso onore fino al sacrificio estremo!
Foto di tanti piloti, testimonianze di giorni vissuti a volte sopra le righe anche per rendere meno cocente la consapevolezza della loro fine sempre imminente
Foto di equipaggi in partenza per quella che potrebbe essere stata l'ultima e tragica azione di guerra.
Volti sempre sorridenti, occhi che lasciavano passare a volte un velo di tristezza, ma bassi mai!
Nella scelta della numerosa iconografia fotografica, Nicola Virgilio è stato davvero magistrale rivelando grandissima sensibilità e attenzione all'aspetto più spontaneo dell'uomo, come in quella, dove un Ufficiale, di ritorno da una delle tantissime, azioni su Malta, rende omaggio, e ringrazia, ma senza prendersi troppo sul serio, il “Suo” aereo per averlo portato a casa sano e salvo.
E poi ci sono quelle degli 'S79 “Il Gobbo Maledetto” Il Cant Z, L'M.C 202, Il Macchi 200, Il Caproni 164, e tanti altri aerei che per pilotarli, e come facevano loro, bisognava possedere capacità certamente più grosse delle bombe e siluri che trasportavano.
E poi tante foto del “Suo” Aeroporto Fantasma appunto, foto del paese, Sciacca, bellissimo, della Sua gente che tantissimo ha fatto per i nostri militari e che ha dovuto subire molte devastanti reazioni nemiche.
Altre bellissime immagini e descrizioni riguardano i lavori eseguiti con mirabile attenzione e competenza dagli Avieri i quali con determinazione consentivano agli aerei di non essere visti dall'alto,e, con la costruzione di baracche e altre strutture, rendevano meno disagevole la vita nell' aeroporto di Sciacca. aiutati spesso dalla gente Saccense
In tutte queste foto, ho cercato un volto e non so se quello che ho individuato sia ciò che cercavo, ma voglio ringraziare Nicola Virgilio per aver scritto questo libro, risultato anche di una attenta, ricerca archivistica, e di un esemplare istinto per la verità..
Da vero storico raffinato.


A quando il prossimo.

Guido D'acqui
I-GUDA
Recluta
Recluta
 
Messaggi: 2
Iscritto il: 19/02/2012, 11:52

Precedente

Torna a Regia Aeronautica

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

cron